Claude Izzo

Il porto vecchio di Marsiglia, città di nascita di Claude Izzo scrittore e di ambientazione di molte sue opere
Fonte: Wikipedia

 

Di sicuro nelle opere di Claude Izzo, morto giovane nel 2000, la sua Marsiglia e dintorni, non molto lontani da questa riviera ligure di ponente, che ha con quei luoghi appena da me citati una qualche affinità paesaggistica e non solo, assumono contorni quasi magici.

Si sentono l’odore del mare, i profumi dei fiori e delle erbe mediterranei, i sapori di cibi cosmopoliti.

E si palpita per personaggi che sembrano usciti da una canzone di Francesco De Gregori, nel contempo in cui certi “cattivi” sembrano (almeno a me) un po’ esagerati, anche se fanno rinviare con il pensiero alle tante trame criminali realmente esistenti di qua e di là della frontiera.

Precedente Alla ricerca di quello che si muoveva nel suo animo nordico Successivo Ancora quegli uomini della Missione Flap